sabato 24 novembre 2012

Angela Zucconi


“Arrivata all’ultimo tornante della spirale, la sola certezza che ho: siamo nati per crescere dalle nostre radici e dobbiamo fare di tutto per continuare a crescere fino alla fine.”
Con queste penetranti parole si conclude l’autobiografia di Angela Zucconi, donna eclettica e combattiva, straordinaria e carismatica, protagonista discreta del nostro Novecento.

http://www.doppiozero.com/materiali/che-fare/angela-zucconi


Una idealista che ha creduto nel progresso spirituale e umano degli italiani. Nelle sue pagine s' incontrano tutti i personaggi che percorrevano una strada di minoranza al di fuori delle ideologie dominanti cattolica e comunista. Era nata a Terni, era vissuta da bambina a Bengasi e poi con il padre magistrato si era trasferita a Trieste dove si era laureata con una tesi su Lodovico di Baviera. Questa tesi le procurò la conoscenza di Leo Longanesi che la pubblicò col titolo Lodovico innamorato e che la fa collaborare ai suoi settimanali «Omnibus» e «Oggi». La vita di Angela Zucconi è quella di una donna appassionata che riesce a impegnarsi nella solidarietà sociale e a coltivare la sua vocazione di studiosa, di scrittrice e di raffinata traduttrice dal tedesco e dal danese. L' interesse per i classici danesi nasceva anche da un amore incompiuto con uno studioso danese di cui conosciamo solo le iniziali, J.R.N.. Altri suoi amici sono don Giuseppe De Luca che apprezza la sua capacità letteraria, Giuliana Benzoni promotrice del Movimento di collaborazione civica, Bobi Bazlen il critico raffinato con cui frequenta Natalia Ginzburg, Cesare Pavese, Augusto Frassineti, autore del Mistero dei ministeri, l' architetto Ludovico Quaroni e il filosofo Guido Calogero, fondatore del Cepas, una scuola per gli assistenti sociali di cui la nomina direttrice, carica che tenne per lungo tempo. Con Adriano Olivetti partecipò alla costruzione del villaggio «La Martella» in Lucania dove nacquero il suo impegno per il Sud e la sua amicizia con Rocco Scotellaro, Manlio Rossi Doria e Rocco Mazzarone.

Un vero e proprio modello da imitarea tutti i punti di vista, sia in ambito pubblico che nella sfera privata, che potrebbe costituire un eccellente esempio per le nuove generazioni..



giovedì 22 novembre 2012

i Top 100 Global Thinkers del 2012 secondo LSDP

Finalmente è arrivata The LSDP Top 100 Global Thinkers of 2012

di ·
Fin dal 2009, in concomitanza con l’omonima classifica del magazine statunitense Foreign Policy, Lo Spazio della Politica presenta la sua classifica dei pensatori globali. La nostra volontà di distinguere la classifica da quella, più prestigiosa, a cui l’idea è ispirata, è testimoniata dalla regola principale della compilazione: noi non indichiamo nessun personaggio presente della classifica di Foreign Policy, a meno che non sia stato presente prima nelle nostre precedenti classifiche (un esempio di quest’anno è Dilma Rousseff, presente nella classifica LSDP 2010 e nella classifica FP 2011).

Clicca qui per leggere la classifica

La classifica dei pensatori globali per noi è l’occasione per riassumere alcune tendenze dell’anno in corso nella politica e nell’economia internazionale, evidenziando allo stesso tempo alcuni aspetti caratteristici del nostro metodo di lavoro. Le nostre classifiche comprendono sempre alcuni nomi italiani – nella misura in cui la loro esperienza ha un respiro internazionale – e alcuni attori “virali”o che si richiamano alla cultura popolare. Oltre a individui, includiamo anche alcune imprese, oggetti, progetti. Per il resto, è caratterizzata dall’attenzione per i leader politici più significativi, per le realtà imprenditoriali, per le innovazioni scientifiche e tecnologiche, per le pubblicazioni accademiche, cercando di mantenere una distribuzione tra Stati Uniti, Europa e altri paesi (distribuzione che tuttavia varia a seconda delle tendenze dell’anno considerato).


La nostra classifica cerca di non proporre giudizi di valore. Intende essere più un ritratto del mondo così com’è (e come viene percepito) che un affresco del mondo così come “deve essere”. La nostra intenzione non è quindi quella di indicare i “santi” o gli “eroi” dell’anno appena concluso.
Quest’anno ci sono due novità: il formato ebook, con una grafica totalmente rinnovata, ed un saggio introduttivo curato dal nostro Alessandro Aresu. Infine, come potrete notare quest’anno mancano personaggi legati al mondo dello sport. Non è un caso. Lunedì 3 dicembre uscirà infatti la “The LSDP Top 100 Sport Thinkers of 2012“, spin-off della versione tradizionale della classifica dedicata alle frontiere che nella nostra epoca globale legano lo sport alla geopolitica, all’economia, alla scienza, alla tecnologia, al welfare. Si tratta di un lavoro unico nel suo genere, in campo italiano ed internazionale, e sarà curato ed introdotto dal nostro Moris Gasparri, con la prefazione di Mauro Berruto, ct dell’Italvolley medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Londra.

martedì 20 novembre 2012

Laika - La serie..scritta anche da Matteo

Laika, scritta anche da Matteo, è probabilmente la serie web più intelligente che ci sia.



In provincia si lavora. In provincia c'è chi cerca di scolpire gli addominali, c'è chi cerca una stagista e chi cerca di capire perchè la donna della sua vita lo ha piantato. In provincia la vita scorre a un ritmo tutto suo e non ci si può fare granchè...

Scopri "Laika - La serie" su Facebook!
https://www.facebook.com/laikalaserie


"Questa è Laika!
Una piccola parte, sia chiaro, di quello che cercheremo di raccontarvi nei prossimi mesi.
Laika è un esperimento che nasce dalla voglia di condividere le nostre riflessioni, i nostri sogni e anche le nostre paure. Gli esperimenti, si sa, hanno bisogno di tempo per poter dare risultati apprezzabili e aiutati dalla vostra comprensione e dai vostri giudizi, positivi e negativi, speriamo di poter creare qualcosa di importante.

Grazie"

Grazie a Voi ragazzi e in bocca al lupo

il Partigiano Luigi Giudici

"Luigi era il primo dei nostri tre figli: era nato a Solbiate Olona il 9 Febbraio 1926. A lui seguirono nel 1927  Alessandro  e nel 1...